panorama

GeneoStoriaFavara

Stemma civico del Comune di Favara

Profilo e finalitą

Home

contatto

Genealogia dei Favaresi

- emigrazione -

Memorie storiche

Curiositą storiche

Etimologia del dialetto

Album delle memorie

Dominazioni e re di Sicilia

Artisti siciliani

Vescovi della Diocesi Agrigentina

 

Cognomi in ordine alfabetico

 A  B   D-E   F        L  

 M  N-O   P-Q  S  T  V-Z  

 

Pianta

 

Carmelo Antinoro © 2008

 

DA FABIANO A FUSAI

 

FABIANO - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fabbiani, Fabbiano, Fabiani. Fabbiani appartiene all'area compresa tra Emilia, Toscana e Liguria; Fabbiano, molto raro, è specifico del tarentino, Fabiani, molto più diffuso è presente in tutto il centro nord, con particolare evidenza in Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Lazio; Fabiano è tipico del sud peninsulare. Tutti questi cognomi derivano dal cognomen latino Fabianus, originato dal nome della gens Fabia. Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1800.

 

FACCIPONTE/FACCIPONTI - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 alla prima metà del 1600 e nei primi del 1700.

 

FAILLA - Cognome riscontrabile nella Toscana centro orientale con la variante Failli. Può derivare o da un'aferesi del nome medioevale Raffaello o dal cognomen latino Fabillus o dal nomen Flavilla. Antichissima famiglia rilevabile a Favara nella metà del 1500 ed ancora oggi presente.

 

FALCO/ DI FALCO - Cognome riscontrabile nelle varianti De Falco, Falchetto, Falchieri, Fulchieri, Fulchero Falchi, Falcone, Falconetti, Falconi, Falconieri. Falchi è sardo, ma con ceppi anche in Toscana, Umbria e Lazio; Falcone è di tutto il centro sud; Falconetti potrebbe essere laziale e barese; Falconi è del centro nord e Sardegna; Falconieri è della penisola salentina; Falco è presente in tutt'Italia, tranne che Sardegna e fascia centrale. Questi cognomi hanno molteplici derivazioni, dall'antico nome greco Phalces o dal tardo latino Falco e Falconius, al Falcard dei Franchi, al Falk germanico, al medioevale Falco e Falcone, così come alcuni invece derivano da toponimi quali: Falconara Albanese (CS), Falconara (AN) e Falcone (ME), altri, infine, possono discendere dall'attività di falconiere, cioè di chi addestra i falchi alla caccia e da soprannomi di mestiere, ma anche con il significato di forza, rapidità, coraggio, eroismo. Famiglia presente a Favara in modo frammentario fra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600, nei primi del 1700, nella prima metà del 1800 e dalla seconda metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FALCONE - Cognome riscontrabile nelle varianti Falchi, Falco, Falconetti, Falconi, Falconieri. Falchi è sardo, ma con ceppi anche in Toscana, Umbria e Lazio; Falco è presente in tutt'Italia, tranne che Sardegna e fascia centrale; Falconetti potrebbe essere laziale e barese; Falconi è del centro nord e Sardegna; Falconieri è della penisola salentina; Falcone è di tutto il centro sud. Questi cognomi hanno molteplici derivazioni, dall'antico nome greco Phalces o dal tardo latino Falco e Falconius, al Falcard dei Franchi, al Falk germanico, al medioevale Falco e Falcone, così come alcuni invece derivano da toponimi quali: Falconara Albanese (CS), Falconara (AN) e Falcone (ME), altri, infine, possono discendere dall'attività di falconiere, cioè di chi addestra i falchi alla caccia. Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 alla seconda metà del 1600.

 

FALDETTA - Famiglia proveniente da Racalmuto all’inizio del 1800 ed ancora presente a Favara.

 

FALLEA - V. Callea.

 

FALLETTA - Famiglia presente a Favara fra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1700.

 

FALLITO - Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1900.

 

FALSONE/FALZONE - Cognome riscontrabile nelle varianti Falconi e Falzoni. Falzoni ha un ceppo nella zona che comprende il bolognese, il ravennate ed il ferrarese, un ceppo nel pavese ed uno nel veronese Falsone e Falzone sono molto rari è tipici dell'agrigentino. Derivano da un soprannome originato dal vocabolo dialettale falzon (grossa falce). Famiglia presente a Favara fra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600, nella prima metà del 1700, nella metà del 1800 e, in forma stabile, dalla prima metà del 1900 ai nostri giorni.

 

FANARA - Antichissima famiglia rilevata a Favara già nella metà del 1500 e tutt’oggi presente.

 

FANELLO - Cognome riscontrabile nelle varianti Fanella e Fanelli. Fanella è raro ed è specifico del Lazio centro meridionale; Fanelli è molto diffuso in tutta Italia; Fanello molto più raro ha un ceppo in Calabria e possibili ceppi in Liguria, Venezia e Roma. Dovrebbero derivare dal cognomen latino Fannius, ma è pure possibile che derivino dall'aferesi di toponimi come: Sacrofano (RM). Traccia di questa cognomizzazione si trova a Perugia dove nell'albo degli scolari della locale università nell'anno 1585 si trova un Victorius Fanellus. Le prime presenze di questa famiglia si rilevano a Favara nella seconda metà del 1500. La ritroviamo dalla seconda metà del 1700 ai nostri giorni. Tutt’oggi è presente.

FANTAUZZO - Famiglia presente a Favara fra la seconda metà del 1500 e la metà del 1700.

 

FARINA - Cognome diffusissimo in Italia, probabilmente derivante da un soprannome legato al mestiere di mugnaio. Famiglia presente a Favara nella seconda metà del 1500 e dalla metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FARRUGGIA/FARRUGGIO - Cognome riscontrabile nella variante Farrugia. Sono tutti cognomi tipici della Sicilia, in particolare dell'agrigentino. Sono di origine maltese e dovrebbero derivare da un soprannome originato dal vocabolo arabo farrug o farrudja (pollastro). Troviamo tracce di questa cognomizzazione a Malta nel 1400 in un atto: "...Nos Manfreddus Axach Judex annalis curie Civilis Civitatis Maltae Laurentius Farrugius Civitatis et Insularum Maltae et Gaudisii et Reginalis Cammare publicus notarius et testes subscripti..:". Antichissima famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 ai nostri giorni.

 

FASULO - Famiglia rilevata a Favara dalla metà del 1700 alla prima metà del 1900.

 

FAZIO - Cognome riscontrabile nelle varianti Fazia, Fassio, Fassi, Fazzini, Fazzino, Fassino, Fassini, Fassone, Faccini, Facciolo, Fazi, Fazzi, Fazzio. Fazi è tipico della fascia dell'Italia centrale che comprende Marche, Umbria, Lazio, ed aquilano; Fazzi, più raro, ha ceppi nel Salento, nell'ennese, in Toscana e nel nord; Fazzio, rarissimo è del catanese; Fazio è presente in tutta l'Italia meridionale e settentrionale. Derivano dal nome medioevale Fatius, aferesi del nome medioevale Bonifatius, di cui abbiamo un esempio con Bonifazius (Bonifatius) da Canossa feudatario dell'imperatore Ottone III nel XI sec. Frammenti di questa famiglia si rilevano a Favara verso la fine del 1500, nella prima metà del 1600, nella prima e la seconda metà del 1800.

 

FEDELE - Cognome riscontrabile nella variante Fedeli. Fedeli è proprio del centro nord; Fedele è diffuso in tutta Italia. Derivano dal nome Fedele che a sua volta deriva dal cognomen latino Fidelis. Famiglia presente a Favara fra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600, nella prima e la seconda metà del 1800.

 

FELICE - Famiglia presente a Favara tra la fine del 1500 e la prima metà del 1600, dalla seconda metà del 1600 ai nostri giorni.

 

FERLISI - Famiglia presente a Favara fra la seconda metà del 1500 e la seconda metà del 1600, nella seconda metà del 1700 e infine dalla prima metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FERRANTE - Cognome riscontrabile nelle varianti Ferrandi, Ferrando, Ferrantelli. Ferrandi sembrerebbe originario del milanese; Ferrando del genovese e alessandrino; Ferrantelli è specifico della Sicilia occidentale; Ferrante è diffuso in tutta Italia, ma particolarmente nel centro sud. Tutti questi cognomi derivano o dal nome Ferdinando (Fernando) o dal francese medioevale Ferrant. Derivano dall'antico aggettivo "ferrante" (da ferro) che indicava propriamente il colore grigioferro o rossiccio del mantello del cavallo. Per estensione di senso, allude a persona dai capelli, barba o baffi brizzolati. I Ferrante appartennero alle famiglie parlamentari biscegliesi del '500 (un Bartolomeo Ferrante è stato sindaco nel 1527. A Favara frammenti della famiglia li ritroviamo nella seconda metà del 1500 e dalla seconda metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FERRARO - Cognome riscontrabile nelle varianti Ferraris, Ferrai, Ferrero, Ferriero, Ferrieri, Ferrerio, Fevrero, Fevriero, Ferrer, De Ferrari, Deferrari, De Ferraris, Ferrarello, Ferraretto, Ferrarini, Ferrarotti, Ferrari, Ferrario, Terrazzano, Ferri, Ferrieri, Ferrigutti, Ferro. Ferrari è diffuso in tutta Italia, soprattutto al nord; Ferrario è assolutamente lombardo; Ferrazzano parrebbe originario del foggiano, Ferretti, diffuso in tutta la penisola, sembra più concentrato nel centro nord; Ferri è estremamente diffuso in tutta la penisola; Ferrieri dovrebbe essere originario del barese; Ferrigutti è unico, presente solo a Melegnano; Ferro è presente in tutta la nazione; Ferraro è molto diffuso, in modo omogeneo in tutt'Italia. Tutti questi cognomi derivano da soprannomi legati al mestiere di fabbro (dal latino faber ferrarius) o di lavorante all'estrazione o alla fusione del ferro. Antichissima famiglia già presente a Favara nella metà del 1500 ed ancora oggi esistente.

 

FERRO - Cognome riscontrabile nelle varianti Ferretti, Ferretto, Ferrini, Ferrino, Ferrucci, Ferruzzi, Ferroli, Ferrotti, Ferroni, Ferrone, Ferrato, Ferrari, Ferrario, Ferraro, Ferrazzano, Ferri, Ferrieri, Ferrigutti. Ferrari è diffuso in tutta Italia, soprattutto al nord; Ferrario è assolutamente lombardo; Ferraro è molto diffuso, in modo omogeneo in tutt'Italia; Ferrazzano parrebbe originario del foggiano, Ferretti, diffuso in tutta la penisola, sembra più concentrato nel centro nord; Ferri è estremamente diffuso in tutta la penisola; Ferrieri dovrebbe essere originario del barese; Ferrigutti è unico, presente solo a Melegnano; Ferro è presente in tutta la nazione. Tutti questi cognomi derivano da soprannomi legati al "ferro", nel significato di "chi lavora il ferro" (dal latino faber ferrarius), ma anche da mantello maschile di panno o di seta, portato nel passato da persone di condizione elevata. Famiglia presente a Favara nella metà del 1500 fino alla prima metà del 1700 e dalla seconda metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FIACCABRINO - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FIACCAVENTO - Famiglia presente a Favara dai primi anni del 1600 fino ai primi del 1700.

 

FIANNACA - L’unica presenza di questa famiglia a Favara, proveniente da Caltanissetta, è attestata nei primi del 1700.

 

FIASCONE - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1600 ai nostri giorni.

 

FICARROTTA - Famiglia di S. Stefano di Quisquina, presente a Favara dalla seconda metà del 1500 alla prima metà del 1600.

 

FICILI - Famiglia presente a Favara nella prima metà del 1600.

 

FIDIRICHELLO - Famiglia notabile presente a Favara dalla prima metà del 1600 alla prima metà del 1800.

 

FIGLIOLA - Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1600 ai nostri giorni.

 

FILIPPAZZO - Cognome riscontrabile nelle varianti Filippazzi, Filippi, Filippini. Filipazzi è specifico delle provincie di Milano, Lodi e Piacenza; Filippazzi dovrebbe essere del piacentino; Filippi è diffuso in tutta Italia, con prevalenza al centro nord; Filippini è tipico del centro nord, derivano tutti dal cognomen latino Philippus. Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1600 alla seconda metà del 1700.

 

FILOCCA - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 alla seconda metà del 1600.

 

FILORIZZO - Famiglia proveniente da Naro nella prima metà del 1800 ed ancora oggi presente a Favara.

 

FIORE - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fiori, Fiora, Floris, Flores, Fiorelli, Fiorello, Fiorella, Fioretti, Fioretto, Fioritto, Fiorotto, Fiorucci, Fioruzzi, Fioroni, Fiorone, Fiorani, Fioranti, Fiorasi, Fiorato, Fiorese, Fiorita. Fiora è specifico di Lombardia e Piemonte; Fiore è diffusissimo in tutto il centrosud. Derivano normalmente dal nome medioevale italiano Fiore o Fiora, ma è pure possibile una derivazione da toponimi contenenti la radice Fiore o Fiora, come ad esempio Santa Fiora (AR), (GR), o La Fiora (GR), (LT), o anche la radice Fiorano come ce ne sono moltissimi un pò in tutta Italia, tracce di queste cognomizzazioni le troviamo nel 1500 nel Varesotto con il sarto Beltramo da Fiora di Maccagno Inferiore. Alla base il nome medievale "Fiore": nome augurale diffuso dall'epica dei cavallieri erranti. Antichissima famiglia presente a Favara dalla metà del 1500 ai nostri giorni.

 

FIORENTINO - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fiorentina e Fiorentini. Fiorentina è molto raro,ma potrebbe essere di origine pugliese; Fiorentini è diffuso intutto il centro nord; Fiorentino in tutto il centro sud. Questi cognomi derivano per lo più dai nomi bizantini Florentinus e Florentius quelli di origine centro meridionale e dal toponimo Firenze, Fiorentino (RSM), Fiorenzuola d'Arda (PC) o Fiorenzuola di Focara (PS), gli altri. Famiglia presente a Favara dalla fine del 1500 alla fine del 1600.

 

FIORENZA - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 ai nostri giorni.

 

FIORICA - Frammentarie presenze di questa famiglia si rilevano a Favara dalla fine del 1500 all’inizio del 1700.

 

FIORINO - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fioretti, Fiori, Fiorini. Fiorese è tipico del vicentino; Fioresi è più propriamente emiliano. Dovrebbero derivare dal nome medioevale Florensis derivato dal cognomen latino Florens, ma è pure possibile che derivino da toponimi come Belfiore d'Adige (VR) o Montefiorino (MO). Famiglia presente a Favara nella prima metà del 1600 e dalla prima metà del 1700 alla prima metà del 1800.

 

FONTANA - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fontani, Fontanotti, Fontanini, Fontanesi, Fontanari, Fontanazza, Fontanazzi, Fontanella. Fontanari è della provincia di Trento; Fontanazza della provincia di Enna; Fontanazzi è del modenese; Fontanella ha più nuclei , nel ragusano, nel napoletano e casertano, nell'anconetano, nella provincia di venezia e nel bellunese, in Lombardia e nel genovese; Fontana è assolutamente panitaliano. Tutti questi cognomi dovrebbero essere derivati da soprannomi legati a toponimi quali Fontana (PR) - (NA), Fontana di Montella (AV), Fontana Liri (FR), Fontana Pradosa (PC), Fontanella (BG), Fontanelle (CE) e moltissimi altri. Famiglia presente a Favara nella metà del 1500 fino alla prima metà del 1600. Qualche presenza si rileva nella seconda metà del 1700 e nella metà del 1800. La ritroviamo in forma stabile dai primi del 1900 ai nostri giorni.

 

FORCA - Frammenti di questa famiglia li ritroviamo a Favara nella seconda metà del 1500, tra la prima e la seconda metà del 1600 e nel 1700.

 

FORMICA - Antichissima famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 ai nostri giorni.

 

FORTE - Cognome riscontrabile anche nella variante Forti. Forti è presente al centro nord, mentre Forte è diffuso in tutta Italia, con particolare concentrazione al centro sud. Derivano dal nome medioevale Forte o da contrazioni di nomi come Fortebraccio e simili. Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1700 ai nostri giorni.

 

FORTUNATO - Cognome diffuso in tutta Italia, con particolare concentrazione al centro sud. Deriva dal cognomen latino Fortunatus o dal suo derivato italiano Fortunato. Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1700 ai nostri giorni.

 

FRADELLA - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1600 ai nostri giorni.

 

FRAGAPANE/FRAGAPANI - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fregatane e Fregapani. Fragapane è siciliano di Santa Elisabetta (AG) in particolare, ma con ceppi secondari anche a Roma; Fregapane molto raro è tipico di Raffadali (AG). Derivano da un soprannome, del cui uso abbiamo un esempio già nel 1094: "...piae recordationis Domnum Papam Urbanum in domo Johannis Frica-panem latitare, et contra Guibertistam haeresim viriliter laborare...". Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1600 ai nostri giorni.

 

FRANCARDO - Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 ai primi del 1700.

 

FRANCO/DI FRANCO - Diffuso in tutt’Italia ed in tutto il centro nord nella versione Franchi Hanno diverse origini: dal nomen latino Francus, dal nome germanico Frank o da un soprannome derivato dall’identificatore etnico franco (appartenente alla nazione dei Franchi). La variante Di Franco la ritroviamo a Favara fra la seconda metà del 1500 e la prima metà del 1600, con qualche frammento nella prima metà del 1700. La Variante Franco la ritroviamo a Favara dalla seconda metà del 1700 ai nostri giorni.

 

FRANCOLINO - Famiglia presente a Favara dall’inizio del 1900 ai nostri giorni.

 

FRATTINA - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fratini e Frattini. Fratini è specifico della fascia che comprende Toscana, Marche, Umbria e Lazio; Frattini, tipico della Lombardia occidentale, ha ceppi anche in Emilia, nelle Marche e nel napoletano. Derivano o da soprannomi (vedi Frate) o da toponimi come Cà dei Frati (RE), Corte dč Frati (CR), Settefrati o Fontana Fratta (FR), Sasso Frattino (AR), Fratta Todina (PG), Frattamaggiore (NA), Ripafratta (PI) o Valera Fratta (LO). Tracce di queste cognomizzazioni le troviamo a Tirano (SO) nella seconda metà del 1600 con il notaio Giacomo Frattinus. Famiglia presente a Favara nella prima metà del 1700.

 

FRENDA - Presenze di questa famiglia si rilevano a Favara fra la seconda metà del 1500 ed i primi del 1600, fra la seconda metà del 1600 e la prima metà del 1700.

 

FRETTO - Famiglia presente a Favara fra la prima e la seconda metà del 1800.

 

FURMUSA/FRUMUSA - Famiglia presente a Favara nella seconda metà del 1500 e nella seconda metà del 1600.

 

FUCÀ - Famiglia presnte a Favara dalla prima metà del 1800 ai nostri giorni.

 

FURNERI - Famiglia presente a Favara dalla prima metà del 1700 alla prima metà del 1800.

 

FUSAI - Cognome riscontrabile anche nelle varianti Fusar, Fusari, Fuser. Fusar è rarissimo e probabilmente triestino; Fusari sembrerebbe avere più ceppi, in Lombardia, nel veronese e vicentino, in Emilia e Romagna, nell'anconetano e nell'aquilano; Fuser è della zona tra Venezia e Treviso. Questi cognomi potrebbero derivare da soprannomi legati a vocaboli dialettali stanti ad indicare o il fonditore di metalli o chi lavora con i fusi (filatore). Famiglia presente a Favara dalla seconda metà del 1500 alla seconda metà del 1600.

 

Come effettuare la ricerca genealogica

 

Geneo Storia Favara